OSL021

Autori vari

Ciao Marisa

Un progetto di Stefano Lippi per ricordare Marisa Fabbri

Opuscoli Sandro Lombardi 21
Giugno 2006
24 x 17 cm
76 pagine
11 euro

Stampato in cinquecento esemplari presso la Tipolitografia Queriniana.

Testi di Alessandro Brezzi, Stefano Lippi, Giovanni Agosti, Gianfranco Capitta, Franco Quadri, Federico Tiezzi, Sandro Lombardi, Luca Ronconi, Marisa Fabbri, Paolo Modugno. Poesie di Pier Paolo Pasolini, Aldo Palazzeschi, Bertold Brecht, Mario Luzi, Dino Campana, Constantinos Kavafis, Giovanni Pascoli. Cinque fotografie di Marisa Fabbri in scena. Tre ritratti fotografici di Marisa Fabbri con Sandro Lombardi e con Galatea Ranzi.

Bionda platino come Jean Harlow, politicamente feroce come Helene Weigel, sorniona e popolaresca coma una Gallina vecchia toscanaccia, svagata e sferzante come una borghesona francese secondo Cocteau, stellare e sibillina coma la Nova che Peter Handke spingeva prematuramente Attraverso i villaggi. Ma soprattutto decisa e potente come Clitennestra, e le Baccanti tutte, e le mille altre creature che Luca Ronconi aveva costruito con lei.
Quante facce aveva Marisa Fabbri? Una sola naturalmente, la sua, affilata e sagace, che lei padroneggiava in maniera totale. Come padroneggiava la sua voce straordinaria e musicale, che insieme all’occhio chiaro e interrogativo resta il ricordo più grandioso e struggente di lei.

Gianfranco Capitta

OSL021