OSL011

I Magazzini

Due lai

Erodiàs - Mater strangosciàs

di Giovanni Testori

Opuscoli Sandro Lombardi 11
Gennaio 1999
24 x 17 cm
51 pagine
11 euro

Stampato in cinquecento esemplari presso la Tipolitografia Queriniana.

Copione di Giovanni Testori. Interventi e testi di Giovanni Agosti, Sandro Lombardi, Federico Tiezzi. Undici fotografie di scena di Marcello Norberth. Una tavola di Girolamo Romanino.

Fondato nel 1972 a Firenze con il nome di Carrozzone, il gruppo teatrale di Federico Tiezzi e Sandro Lombardi si è segnalato sin dai suoi esordi come una delle realtà più interessanti e innovative nel panorama italiano ed europeo. Attraverso svariate metamorfosi (Magazzini Criminali, Compagnia Teatrale I Magazzini), la compagine fiorentina ha assunto nel 2001 il nome di Compagnia Lombardi-Tiezzi.

Sulle nude assi del palcoscenico, in un teatro di qualche cittadina brianzola delle valli tra i laghi e i monti, un attore, dietro le sagome tra liberty e secentesche di Erodiade prima e di una Mater dolorosa poi, intona due strampalati canti funebri. Seduta su un trono tempestato di patacche brillanti e lampadine, come in un tirassegno da fiera, l’antica concubina di Erode inizia il suo lamento rimproverando il Battista, ormai decapitato, di esserle apparso, tra i fumi del crepuscolo, troppo bello e seducente, e rievocando di lui ogni attrattiva, muscoli e randello compresi. Maria di Nazareth, invece, inizia su una sedia da cucina, dichiarando la sua umiltà e scusandosi di essere "del recitar poco praticata".

Sandro Lombardi

OSL011