POL014
Antonino Gianquinto

Autoritratto doppio ritratto. Il quarto discorso

In tono di scherzo moderato e reverente

Polaroid 14
Giugno 1994
17 x 12 cm
29 pagine
11 euro

Di questo volumetto sono stati ultimati presso la tipolitografia La Grafica cinquecento esemplari, cento dei quali contengono, fuori testo, un’acquaforte di Alberto Gianquinto, stampata a mano con torchio calcografico su carta Magnani di Pescia.

Antonino Gianquinto è nato a Venezia nel 1961. Lavora presso il Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università di Padova.

Al curioso doganiere che chieda: Nulla da dichiarare? rispondo: "Così come Fedro anche Socrate, in questa breve evocazione di morti, ha dovuto parlare le parole di altri. Sono parole, frasi o immagini, di Platone, com’è naturale, Proust (Contro Sainte-Beuve), Nietzsche (La gaia scienza, Introduzione alla filosofia di Platone), Benjamin (Socrate), Gadamer (Etica dialettica di Platone), Marguerite Yourcenar (Fuochi), Bloch (Spirito dell’utopia), Pindaro. C’è poi Carlo Diano, maestro che non ho conosciuto, e chi guardi bene potrà trovare Picasso, la parola commossa di Chaplin e forse, in questo nostro "dattiloscritto sogno mediterraneo" (Saba), in questo "infero quadretto" (Kierkegaard), anche più".

POL014
Alberto Gianquinto

Acquaforte
165 x 115 mm
50 esemplari firmati e numerati da 1/50 a 50/50

POL014b
Alberto Gianquinto, la seconda grafica realizzata per la presente edizione, anch’essa con una tiratura di cinquanta esemplari firmati e numerati da 1/50 a 50/50