POL011
Mino Blunda

Per la potenza del vapore e la rapidità dell’elettrico

(RADIODRAMMA)

Polaroid 11
Gennaio 1991
17 x 12 cm
21 pagine
11 euro

Di questo volumetto sono stati ultimati presso la tipolitografia Emmebigrafica cinquecento esemplari, cento dei quali contengono, fuori testo, un’acquaforte di Alberto Gianquinto, stampata a mano con torchio calcografico su carta Magnani di Pescia.

Mino Blunda, siciliano, vive ad Erice dove ha fondato e dirige il «Teatro della Vetta». Autore di radiodrammi (Passo doppio, 1974; Ferry-Boat Villa S. Giovanni Messina, 1974; Oggetto: autorizzazione spesa per servizio cattura cani randagi, 1977) e di testi per il teatro (Operate col chiodo nell'orecchio, 1976; Collage per una possibile suite ericina, 1985; Panoramic Hotel, 1990), ha pubblicato L’inglese ha visto la bifora (Adelphi, 1973).

abate
    FINALMENTE
    AUSPICE IL LEALISSIMO DEI RE
    VITTORIO EMANUELE SECONDO
    PER LA POTENZA DEL VAPORE
    E LA RAPIDITÀ DELL’ELETTRICO
    LE SICULE CITTÀ SORELLE
    SI ACCOSTANO SI FAVELLANO SI UNIFICANO
    IN UN SOLO AMORE
    AMORE DELLA GRANDE PATRIA ITALIANA
    è scritto in alto
    sullo accesso alla stazione

monsignore
    sono scritte atte a funestare
    le menti degl’incolti

abate
    monsignore v’è gran folla

monsignore
    la stessa venti giorni addietro
    colmava il piano dell’ucciardone

abate
    l’esecuzione dei pugnalatori
    verità opaca

monsignore
    è stato un omicidio
    ho pregato

abate
    stiamo arrivando
    scenda piano
    distenda il piede sul predellino

POL011
Alberto Gianquinto

Acquaforte
165 x 115 mm
50 esemplari firmati e numerati da 1/50 a 50/50

POL011b
Alberto Gianquinto, la seconda grafica realizzata per la presente edizione, anch’essa con una tiratura di cinquanta esemplari firmati e numerati da 1/50 a 50/50