POL010
Valerio Magrelli

Il viaggetto

Polaroid 10
Gennaio 1991
17 x 12 cm
21 pagine
11 euro

Di questo volumetto sono stati ultimati presso la tipolitografia Emmebigrafica cinquecento esemplari, cento dei quali contengono, fuori testo, una serigrafia di Tommaso Cascella, stampata a mano su carta Magnani di Pescia.

Valerio Magrelli, nato a Roma nel 1957, ha pubblicato due raccolte di versi: Ora serrata retinae (Milano, Feltrinelli, 1980) e Nature e venature (Milano, Mondadori, 1987).

Esco da Roma stritolata e claustrofobica. Budella, andouille e trippa, gorghi di strade. E adesso i territori sconosciuti e indistinti dei sobborghi e lo sgomento. Si piomba in un reticolo di vie che negano all’estraneo qualsiasi punto di riferimento, tra capannoni, villette, prati, campi. Annichilisce la facoltà di orientamento, e annichilisce il paesaggio tutt’attorno.
Il cataclisma edilizio ha generato aree enormi ed informi, una campagna ibridata, sintetica. Da queste parti, il processo di spaesamento raggiunge una dimensione inattesa, teatrale. Il motivo di ciò sta in quella spettrale catena di nomi che sembra cingere l’urbe in un abbraccio funebre: la catenina d’oro e la marana, aureola, cintura sanitaria e pozzo nero. Pozzo nero.

POL010
Tommaso Cascella

Serigrafia
115 x 165 mm
100 esemplari firmati e numerati da 1/100 a 100/100