OSL002

I Magazzini

Hamletmaschine

di Heiner Müller

Opuscoli Sandro Lombardi 2
Marzo 1988
17 x 12 cm
25 pagine
11 euro

Stampato in cinquecento esemplari presso la Tipolitografia Artigiana.

Copione di Heiner Müller. Interventi e testi di Saverio Vertone e Federico Tiezzi.

Fondato nel 1972 a Firenze con il nome di Carrozzone, il gruppo teatrale di Federico Tiezzi e Sandro Lombardi si è segnalato sin dai suoi esordi come una delle realtà più interessanti e innovative nel panorama italiano ed europeo. Attraverso svariate metamorfosi (Magazzini Criminali, Compagnia Teatrale I Magazzini), la compagine fiorentina ha assunto nel 2001 il nome di Compagnia Lombardi-Tiezzi.

Un testo su un testo: una riflessione su una riflessione: una analisi su una analisi: questo è l’opera di Müller. Questo Amleto accede all’esistenza attraverso una citazione: dietro di lui c’è Shakespeare e l’ammasso dell’opera letteraria che quella tragedia ha creato; c’è Eliot («No: Io non sono il Principe Amleto, né ero destinato ad esserlo...» in Prufrock...); c’è il poema Hamlet che Ferdinand Freiligrath scrisse nel 1848 («La Germania è Amleto! Grave e silenziosa / alle sue porte ogni notte / si aggira la sepolta libertà, / e accenna agli uomini di guardia»); e Beckett, e il Genet di Les negres e (perché no?) il Rudin di Turghenev.

Federico Tiezzi

OSL002