FCL023
Piero Cavellini

Senzazucchero

fuori collana 23
Giugno 2002
22 x 14 cm
139 pagine
16 euro

Di questo volume sono stati ultimati presso la tipolitografia S. Eustacchio mille esemplari, cento dei quali contengono, fuori testo, un’acquaforte di Luigi Mainolfi, stampata a mano presso il laboratorio d’incisione della Libera Accademia di Belle Arti di Brescia.

Piero Cavellini (Brescia, 1946) si occupa da circa trent’anni di arte contemporanea, alla quale ha applicato un’attività di scrittura parallela pubblicando numerose note e commenti alle opere.
In campo letterario ha pubblicato un libro-opera in collaborazione con Antonio M. Faggiano Venti canzoni di Amore e Psiche per le Edizioni dell’Orbis Tertius nel 1992.
È presidente dell’Archivio Cavellini e tiene un corso di Storia della fotografia presso la Libera Accademia di Belle Arti di Brescia.

Senzazucchero è la storia di una mancanza che pervade ciò che accade. È attraverso la proiezione effimera delle immagini che hanno composto alcune drammatiche vicende della propria esistenza che l’anonimo estensore di questo diario scopre la casualità e lo scambio di destinazione come i veri conduttori delle vicende di questo mondo. Quattro donne si mescolano alla sua vita intrecciandosi una all’altra fino a confondersi in un unico ritratto. Quattro versioni dell’universo femminile che conducono, attraverso il loro fascino, le tracce della visione e sottolineano la tragedia di cui non si sa se siano portatrici o vittime.

FCL023
Luigi Mainolfi

Acquaforte
215 x 135 mm
100 esemplari firmati e numerati da 1/100 a 100/100